Anche la valigia diventa robot

06/06/2012

Chi viaggia spesso per lavoro o per passione sa che uno degli aspetti negativi dei spostamenti è il doversi sempre portare con sé una valigia. Per quanto i trolley siano ultramoderni, e a volte anche ultraleggeri, quando si giunge stanchi a destinazione, dopo ore di aereo, automobile o treno, doverli trainare non è poi così idilliaco. Senza poi contare il rischio che vengano rubati o si perdano perché magari, per avere le mani libere, li si lascia incustoditi. A tutto questo c'è una soluzione e a proporla è Ben Heck insieme all'ingegnere Jesse Robinson. I due hanno pensato di costruire una valigia robotica, capace di seguire il proprietario in modo autonomo, esattamente come fa un cagnolino ben addestrato durante una passeggiata. Il nome della valigia è Doug.

Doug ha due ruote e un ruotino posteriore usato come stabilizzatore. Al suo interno sono contenuti dei sensori capaci di interfacciarsi con i segnali emessi dai sensori integrati nella cintura del proprietario della valigia. I sensori ping servono al robot-valigia per determinare la distanza che c'è fra essa e il proprietario. Sulla base di questa distanza, il microcontrollore avvia lo spostamento della valigia e, quando l'utente si ferma, il bagaglio smette di muoversi e si pone in uno stato di attesa.

I sensori possono comunque essere disabilitati all'occorrenza e il bagaglio è dotato di una maniglia, in modo da poter passare ad un 'controllo manuale' nel caso si stia per salire su un volo o sull'autobus.

Doug ha le dimensioni standard per essere considerato un bagaglio a mano da tutte le compagnie aeree internazionali, per cui in teoria potrebbe essere portato senza problemi in cabina durante i propri voli.

Ma la valigiabot deve ancora essere migliorata perché si muove a una velocità massima di 3 km/h. Questo significa che non è ancora adatta ai momenti di fretta, quando si deve correre per evitare di perdere il volo o il treno. (fonte: PuntoInformatico.it)


LA PRIMA MOSTRA SULLA STORIA DEI ROBOT A ROBOTICA
Mostra storia Robotica

La prossima edizione della fiera presenterà un’inedita mostra che, in cinquanta tavole, ripercorrerà la storia dei robot, iniziata addirittura tremila anni fa. La storia dei robot accompagnerà i visitatori in un percorso affascinante che parte da lontano, ma deve ancora scrivere le sue pagine più sorprendenti.

MEDIA PARTNER 2012
novàMyPartnering

NEWS

News service will resume as soon as possible


NEWSLETTER
Makers Italy

Iscriviti alla newsletter

PATROCINI / PARTNERS 2012
Milan City Council TIROS